Il bunker

Bunker 2017-11-30T19:27:05+00:00

Il bunker

Nel 1944 tutto il Complesso Palladiano fu requisito dall’esercito tedesco per insediarvi il comando della “Militar Saniat”.
Nel settore retrostante le Barchesse venne costruito, alla profondità di sei metri rispetto il livello della campagna circostante, un Bunker in cemento armato con locali attrezzati per ospitare malati e feriti, nonché sale operatorie. L’esterno si presenta come una collina artificiale ricoperta da vegetazione e da piante anche di alto fusto.
La struttura del Bunker, completamente ristrutturata tra il 2007 ed il 2009, è stata per qualche anno sede attiva di un centro d’arte contemporanea, allora denominato C4 (Centro Cultura del Contemporaneo di Caldogno).
Nel 2016 il Bunker è stato sottoposto ad un nuovo intervento di risistemazione, resosi necessario dopo la drammatica alluvione del 2010.
Luogo singolare ed emblematico, oggi il Bunker ospita progetti giovanili legati all’arte e alla cultura; i suoi stessi spazi diventano mostra permanente per descrivere la Storia ed il suo utilizzo originale, al fine di renderlo, assieme al Complesso Palladiano, visitabile dai turisti e spazio dedicato alla didattica laboratoriale per gli studenti in visita.